Chiama le persone per nome

Perché è importante chiamare le persone per nome?

Il nome di una persona è importante!

“Ricordate che, per una persona, in qualsiasi lingua, il suo nome è il suono più dolce e più importante che esista.”

diceva Dale Carnegie nel famoso libro “Come trattare gli altri e farseli amici” nel 1936.

Sono passati molti anni ma questo consiglio è ancora da prendere in considerazione, anzi è da rivalutare.

Qualche giorno fa, ad un appuntamento di lavoro sono stata annunciata così (non faccio riferimenti per rispetto della privacy) “è arrivata quella del…”.  Ieri nei commenti ad un mio video su Youtube qualcuno ha scritto “ma lei è una di quelle che insegnano nei call center…”.

Quella che…

E non iniziamo con i discorsi “non c’è più educazione in queste nuove generazioni”. Ho citato episodi nei quali erano coinvolte persone cinquantenni…

Allora forse il libro di Dale Carnegie andrebbe rispolverato, perché non si tratta solo di una questione di educazione ma di rispetto e di attenzione per gli altri.

Chiamare qualcuno per nome significa farlo sentire importante e non racchiuderlo in un’etichetta.

Le parole sono importanti.

La parola crea.

Chiamare qualcuno per nome significa fargli un complimento.

Vuol dire che riconosciamo quella persona per qualcuno con una storia, un’identità. Vuol dire che riconosciamo la sua unicità.

Noi non siamo il ruolo che ricopriamo.

Io sono prima di tutto Elena. Poi sono una mamma, una moglie, una formatrice… quella del call center, quella dello yoga della risata, quella della voce.

Provate a chiamare per nome le persone.

Anche quando scrivete una mail o un messaggio “Buongiorno Laura”, “Buonasera Mario” e non semplicemente “Buongiorno” o “Ciao!”.

Provate!

Vedrete nuovi sorrisi, vedrete nascere relazioni, vedrete le persone in modo diverso.

Il nome è una formula magica quando dobbiamo trattare con gli altri.

Dale Carnegie

 

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *