Lascia scorrere ma non lasciar perdere

Quante volte nella vita ho lasciato perdere!

Il mio continuo desiderio di mediare, di creare ponti, di evitare conflitti, mi ha portata spesso a lasciar perdere. Molte volte ho evitato di esprimere con forza le mie opinioni per il quieto vivere, molte volte ho messo da parte le mie idee per lasciar spazio a idee che ritenevo non valide.

Questo mi ha causato a distanza di tempo grossi problemi.

Sì, perché quando si lascia perdere prima o poi ci si ritrova ad affrontare di nuovo le stesse situazioni e poi diventa tutto più complicato.

Col tempo ho imparato ad essere più assertiva, a dire no al momento giusto, a portare avanti con più decisione le mie idee, ma ogni tanto ci ricasco.

E’ bene lasciar scorrere, lasciare andare ciò che non si può trattenere o cambiare, ma quando si può far qualcosa per cambiare le cose allora bisogna imparare a far venir fuori l’autorevolezza.

Lasciar perdere significa permettere a qualcuno di perdere!

E quando permettiamo a qualcuno di perdere, i primi a perdere siamo noi.

Certo, non bisogna eccedere, altrimenti si sfocia nell’ostinazione e si diventa incapaci di essere obiettivi.

Ma qual è il punto in cui la determinazione diventa testardaggine?

Non possiamo cambiare gli altri e non possiamo aiutare chi non desidera il nostro aiuto.

Quando prendiamo coscienza di questo allora capiamo qual è il momento giusto per lasciar scorrere.

La formula magica siamo noi, la nostra consapevolezza e la nostra capacità di saper perdere.

Sì perché è accettando i nostri errori che riusciamo a mollare la presa e a lasciar andare.

Il cammino della saggezza consiste nel non aver paura di commettere errori.
Paulo Coelho

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *