Come non farsi ferire

La capacità di non farsi ferire determina gran parte della nostra felicità.

Il nostro stato d’animo è spesso condizionato dagli altri, da ciò che ci dicono, da come si comportano, da cosa ci aspettavamo che facessero e invece non hanno fatto.

Ci rimaniamo male. A volte veniamo feriti profondamente.

Di fronte a queste situazioni molti reagiscono dicendo “ma quand’è che imparerò anch’io ad essere così?”, “quando imparerò a farmi furba?”.

Questo atteggiamento non fa che peggiorare le cose.

Pensare di ferire gli altri per non farsi ferire è un meccanismo sbagliato che non ci preserva da delusioni future.

Perché non cambiare punto di vista e iniziare a pensare a come non farsi ferire?

 

3 consigli per non farsi ferire.

1) Non prendere nulla sul personale.

Le persone si comportano sulla base della loro esperienza, della loro educazione, della situazione che stanno vivendo.

Comportamenti che ci feriscono, sebbene siano rivolti a noi, in realtà non sono altro che il peso che le persone spesso si portano addosso. Dietro ad un insulto, a una frase offensiva, a una scorrettezza, spesso c’è sofferenza, paura, incertezza.

Questo in ambito personale ma anche professionale.

Il cliente arrabbiato non ce l’ha con noi ma con l’azienda che rappresentiamo o molto più facilmente con la moglie o con il collega.

Spesso si tratta di semplici malintesi. Imparare a comunicare in modo efficace ci aiuta ad affrontare meglio queste situazioni e a creare un rapporto di empatia. Comunicare bene ci aiuta a vedere il punto di vista dell’altro e a capire che non c’è nulla di personale.

 

2) Lavora sulla tua crescita personale.

Non sono le parole o le azioni degli altri che ci feriscono ma ciò che noi pensiamo che rappresentino.

Le persone riescono a ferirci quando trovano un accordo in noi (e qui ritorna ancora una volta “I 4 accordi” di don Miguel Ruiz).

Veniamo feriti quando quel che ci viene detto in parte lo riconosciamo come vero.

Ecco che diventa importante lavorare su noi stessi per arrivare ad avere una buona autostima e un buon equilibrio.

Allora alcuni atteggiamenti continueranno a darci fastidio, ma non ci feriranno.

 

3) Respira Rallenta Sorridi

Togli l’attenzione da chi ti ferisce.

Ciò che conta davvero sei tu e la tua felicità viene da dentro non da fuori.

Respira per mantenere uno stato di calma, rallenta per vedere le cose con occhi diversi e sorridi perché la tua felicità è la cosa più importante!

 

 

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *