Come scegliere la musica per meditare

Musica per meditare. Qual è quella giusta?

Prima di capire quale musica usare è bene capire meglio di cosa stiamo parlando.

Cos’è la meditazione?

Il termine meditazione deriva dal verbo latino mederi, che significa curare. Quindi meditare vuol dire curarsi, riflettere, pensare.

La meditazione è un modo per prendersi cura di sè.

Meditare è concentrarsi senza pensieri inutili raggiungendo uno stato di calma e di pace interiore.

I benefici della meditazione sono tanti e ne abbiamo già parlato qui.

 

La musica aiuta la meditazione.

Iniziamo col dire che non è necessaria la musica per fare meditazione ma di sicuro può essere di grande aiuto.

I suoni hanno il potere di influenzare il nostro stato d’animo e il nostro fisico.

Se facciamo fatica a respirare lentamente e a rilassarci, la musica giusta può aiutarci.

Possiamo scegliere il genere che preferiamo, l’importante è che abbia queste caratteristiche:

  • molto lenta
  • senza ritmica o con una ritmica appena accennata (no batteria, al limite qualche percussione molto delicata)
  • non cantata o cantata lentamente a bassa voce

 

Dove possiamo trovare musica per meditare?

Le playlist di musica per meditare sono tantissime.

Possiamo trovarle su Youtube ma anche su Spotify e su tutte le piattaforme musicali online.

 

Per meditare basta fermarsi, chiudere gli occhi e fare qualche respiro profondo.

La musica può essere un aiuto e può potenziare l’effetto della meditazione inducendo un rilassamento più profondo.

 

Tutto è suono e la musica ci aiuta a ritrovare la giusta vibrazione.

 

Respira Rallenta Sorridi e …good vibes

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *