Smettila di avere ragione

Vuoi riuscire a comunicare in modo efficace creando empatia e superando le obiezioni dei tuoi interlocutori?

Smettila di avere ragione!

Come più volte detto, l’empatia è la chiave per poter comunicare in modo efficace.

Per creare empatia occorre riuscire a parlare al cuore delle persone immedesimandosi nella loro situazione.

Tutto ciò diventa impossibile se cadiamo nella tentazione di voler aver ragione. Lo so, è più forte di noi. Quando crediamo fortemente in qualcosa, quando siamo convinti di avere ragione, quando abbiamo certezza di ciò che diciamo, ci viene spontaneo far valere il nostro punto di vista e far di tutto per avere ragione.

In realtà, se ci pensiamo, la ragione è solo il nostro punto di vista. Quel che è giusto per noi potrebbe non esserlo per un altro.

Cercando di avere ragione ci togliamo la possibilità di accogliere modi di vedere diversi dai nostri e ci priviamo di aprirci a nuove opportunità.

Vuoi trovare un punto di accordo con il tuo interlocutore? smettila di avere ragione!

Lasciando andare, si ottiene tutto. Il vero vincitore è chi lascia andare.
Lao Tzu

Ma veniamo alla comunicazione telefonica.

Mi rivolgo ai professionisti del settore. Vuoi aver ragione o chiudere un contratto? Vuoi aver ragione o risolvere il problema del cliente? Vuoi aver ragione o prendere un appuntamento?

Prima di rispondere alle obiezioni dei clienti, fai un respiro profondo, sorridi e poniti queste domande. Ti garantisco che a fine giornata la tua resa sarà aumentata!

Faccio l’ esempio di obiezione più frequente nel telemarketing:

“Buongiorno, sono Maria Bianchi di Pincopallo parlo con la sig.ra Rossi?”

“Sì, ma oggi mi avete chiamato 5 volte, non ne posso più”

“Io è la prima volta che la chiamo!”

Bene, chi dei due ha ragione? Ovviamente dipende dal punto di vista. Sicuramente Maria stava chiamando la signora Rossi per la prima volta e sicuramente la signora Rossi aveva ricevuto 5 chiamate dall’azienda Pincopallo.

Se Maria avesse fatto un bel respiro, un bel sorriso e si fosse chiesta “voglio avere ragione o comunicare con la signora Rossi?” avrebbe risposto alla signora Rossi diversamente, magari iniziando la frase con un sorriso dolce dicendo “la capisco perfettamente signora Rossi”…

Se in una conversazione riusciamo a mettere da parte la nostra necessità di avere ragione allora ci apriamo all’ascolto attivo del nostro interlocutore riuscendo a cogliere le sue esigenze e di conseguenza a proporgli cosa realmente può interessarlo e portargli benefici.

Per sintonizzarci con gli altri dobbiamo riuscire a sentire le loro vibrazioni e accordarle alle nostre. Non importa chi ha torto o ragione, l’unica cosa importante è trovare la giusta armonia.

Come dice il creatore della comunicazione non violenta Marshall Rosemberg:

Preferisci avere ragione o essere felice?

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *