Come chiedere aiuto

Quanto è difficile chiedere aiuto?

Per me tantissimo!

 

Sono stata educata a cavarmela da sola e questo è un bene perché mi ha resa autonoma, ma ci sono dei momenti in cui, come tutti, ho bisogno degli altri.

Ho sempre avuto difficoltà a delegare sia sul lavoro che nella vita privata.

Mi sono resa conto però che, per crescere e realizzare i miei progetti, devo imparare a chiedere aiuto.

 

Prenderne consapevolezza è sicuramente il primo passo, ma poi occorre imparare a chiedere e soprattutto a farsi dire di sì 🙂

 

Come farsi dire di sì

Può sembrare banale ma è importante chiedere aiuto in modo chiaro.

Quante volte ci arrabbiamo perché qualcuno ci ha visto in difficoltà e non ci ha dato una mano?

Ma noi glielo abbiamo chiesto?

Spesso no.

Le persone non possono leggerci nel pensiero e a volte non ci aiutano perché non hanno capito che lo chiedevamo.

Quindi, appurato che non possiamo pretendere che gli altri facciano gli indovini, capiamo insieme come fare.

 

Ho visto qualche giorno fa un Ted Talk illuminante su questo tema “How to ask for help – and get a yes” di Heidi Grant.

Ecco i suoi 3 consigli:

  1. Quando chiedete aiuto siate molto chiari e specifici. Che tipo di aiuto vi serve e perché?
  2. Evitate scuse e disclaimer. “Non vorrei disturbarti ma …” “se potessi farlo io non te lo chiederei” ecc… Sembra che ci prema dimostrare che non siamo deboli o avidi quando chiediamo aiuto. Non ci rendiamo conto invece di quanto mettiamo gli altri in imbarazzo.
  3. Evitate mail o messaggi. A volte non ci sono alternative, ma quando è possibile è bene chiedere aiuto di persona o al limite al telefono.

 

E alla fine, quando abbiamo ricevuto il supporto che abbiamo chiesto, è fondamentale ricordarsi di una cosa importantissima:

dire Grazie