Come vivere al meglio la quarantena

La quarantena per molti non è facile.

Chi è abituato a ritmi frenetici e a passare la maggior parte del tempo fuori casa si trova davvero in difficoltà.

Ma se invece questa fosse un’occasione per fare tutte quelle cose che non siamo mai riusciti a fare?

 

Formazione

Le obiezioni che più spesso mi vengono fatte quando propongo un corso di formazione sono 2:

  • non ho soldi
  • non ho tempo

Ora finalmente hai tempo e hai a disposizione una quantità pazzesca di opportunità.

Si possono trovare infatti tantissimi contenuti gratuiti messi a disposizione da professionisti di grande livello.

Inoltre, basta accedere a qualsiasi piattaforma social per trovare dirette davvero di grande interesse.

Musei online, spettacoli teatrali, biblioteche online con libero accesso a tutti.

Un’occasione davvero unica per dedicare del tempo alla propria crescita personale.

 

Relax

Ci si lamenta sempre di essere di corsa, di essere stressati dal traffico, di essere travolti da mille attività.

Ora che si può finalmente rallentare che facciamo? Ci riempiamo di attività per non annoiarci.

E se invece decidessimo di riscoprire il silenzio?

Se iniziassimo ad assaporare la calma?

Quando si è abituati a vivere in situazioni di stress non è facile, lo so.

Ma prova a regalarti qualche minuto di calma durante la giornata.

Per aiutarti ho preparato per te questa breve meditazione guidata: clicca qui

 

Digital detox

La tecnologia in questi giorni di quarantena è di grande aiuto.

Lo smartworking ci consente di non bloccare totalmente la produttività, i social ci permettono di restare in contatto con le persone care e, come ho scritto prima, grazie al web abbiamo a disposizione contenuti molto interessanti.

Il rischio che corriamo è però di rimanere sempre connessi, ma soprattutto di venire sommersi da messaggi negativi.

Uno degli strumenti più pericolosi in questo momento, a mio avviso, è whatsapp.

Whatsapp è di sicuro veicolo di bufale che creano allarmismi, ma non solo.

Condividendo le proprie paure e preoccupazioni via chat si rischia di amplificarle.

Allora, è bene darsi delle regole e cercare di sospendere qualsiasi attività online per qualche ora al giorno.

Un’ottima guida per come affrontare questo momento è quella del Ministero della Salute. La puoi trovare qui.

 

E allora forse il modo migliore per vivere questa quarantena è non sprecarla.

Come ha detto il Papa

In questi giorni difficili possiamo ritrovare i piccoli gesti concreti di vicinanza e concretezza verso le persone che sono a noi più vicine, una carezza ai nostri nonni, un bacio ai nostri bambini, alle persone che amiamo.

Sono gesti importanti, decisivi.

Se viviamo questi giorni così, non saranno sprecati.